Hai il 5% di sconto!
Se prenoti direttamente dal sito
BENEFIT ESCLUSIVI
Se prenoti direttamente dal sito Hai il 5% di sconto
lascia il tuo indirizzo e-mail:
ti inviamo subito il codice promo da usare nel nostro booking online

COMPILA IL FORM
e controlla la tua e-mail
*Email
Captcha
Do il consenso al trattamento dei dati - Visualizza Informativa




Non lasciarteli sfuggire!
Prenota ora!
BOOKING ONLINE
Migliore tariffa garantita



› Verifica Disponibilità

Modena e Bologna

Hotel vicino a Modena e Bologna, la giusta scelta per chi cerca una sistemazione comoda e conveniente

L’Hotel Aquila si trova a Castelfranco Emilia, ossia quasi a metà strada tra Modena e Bologna, dunque in una posizione favorevole per visitare entrambe le città ed organizzare, per esempio, un week end tra la cultura e i modi di vivere di queste due importanti città.

Una nota particolare, però, va al mondo dei motori. È davvero incredibile il rapporto tra l’Emilia e i motori, basti vedere quante case automobilistiche e motociclistiche ci sono, e la fama che le accompagna!

Modena

Sono tante le anime della città, sufficienti per fornire a chiunque diverse ragioni per visitarla e tanti punti di interesse lungo il proprio itinerario. Ecco soltanto alcuni spunti:

-Patrimonio Unesco
Lo splendore dell’età comunale rivive al centro di Modena in un’area eletta dall’UNESCO a Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Fanno parte di quest’area il Duomo romanico (tra i più apprezzati a livello internazionale), Piazza Grande, la Ghirlandina, il Palazzo e l’Acetaia Comunale.
Aceto Balsamico & Tortellino di Castelfranco
Tutto il territorio offre moltissime rinomate acetaie dove scoprire e degustare una delle meraviglie di Modena: l’aceto balsamico. A cominciare da Spilamberto, proprio vicino a noi, dove la Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale ha definito l’autentica ricetta.
Menzione speciale anche al tortellino di Castelfranco, dal momento che secondo la leggenda proprio qui è nato questo antico prodotto, ormai simbolo dell’Emilia!
Museo della Figurina
Tutti associano subito a Modena la storica famiglia Panini, che per decenni è entrata con grazia e discrezione nelle famiglie degli italiani attraverso gli album delle figurine. Un museo della figurina ti permette di rivivere le più celebri collezioni e le emozioni ad esse legate.
Casa Museo Pavarotti
Anche il belcanto è un tratto identitario di Modena, tanto che il precursore del melodramma italiano, Orazio Vecchi, è un modenese. Soprattutto però è alla figura di Luciano Pavarotti che la città indissolubilmente si lega. Negli ultimi anni l’evento Pavarotti & friends portava a Modena personalità internazionali come lady Diana o il Dalai Lama.

 

Bologna

Il capoluogo emiliano non smette di affascinare per la fervente attività culturale, oggi è una delle più amate città dai giovani per le grandi opportunità che offre. Tra le cose da vedere segnaliamo:

Università
L’Università di Bologna ( con il maestro Irnerio) è la più antica università del mondo. Se passi in città puoi visitare la facoltà di Giurisprudenza e i principali palazzi dell’ateneo. Una delle vie più famose e rappresentativa del clima universitario bolognese, è di certo Via Zamboni.
Piazza Maggiore
Quella che il grande bolognese Lucio Dalla definiva la Piazza Grande, ossia Piazza Maggiore, è uno straordinario polo di aggregazione ma anche collettore di importanti edifici e monumenti come la Fontana del Nettuno, Palazzo Comunale, Palazzo dei Banchi, la Basilica di San Petronio (la chiesa più importante di Bologna è la quinta chiesa più grande del mondo) e Palazzo d’Accursio, che all’interno ospita la Salaborsa, biblioteca multimediale d’avanguardia, nonché punto di incontro per tutti i bolognesi.
La Torre degli Asinelli
In quella che fu la città delle torri, due soprattutto sono rimaste a rappresentarne un simbolo: la Torre Garisenda e la Torre degli Asinelli, alta più di 90 metri e visitabile (498 gradini che ti ripagano della fatica con una vista panoramica spettacolare).
Pinacoteca Nazionale
A Bologna si trova una delle più importanti pinacoteche italiane, che ospita importanti opere di Raffaello, Carracci, Reni, Perugino, Parmigianino, Tintoretto, Vasari, Guercino e tanti altri ancora!
San Luca e i portici
Anche i portici sono indubbiamente un altro elemento di fascino, legato a doppio filo con la città di Bologna. Pensa che da Porta Saragozza puoi prendere un lungo corridoio di portici che ti conduce in circa 4 km fino al Colle della Guardia, dove si trova la Chiesa di San Luca.
L'antico mercato nel Quadrilatero
In una ristretta zona del centro storico puoi andare indietro nel tempo nella Bologna che fu, dove trovi botteghe artigianali e soprattutto banchi del pesce e della frutta che animavano il Mercato di Mezzo. In questi vicoli stretti e carichi di profumi si trovano le caratteristiche “buche” traboccanti di merci. Poco distante si trova anche la più antica osteria della città, dove val la pena fermarsi per un bicchiere di rosso.
Oltre alle tante occasioni di lavoro che ti possono portare in hotel vicino a Modena e Bologna, come vedi, sarebbe sempre il momento di organizzare anche un viaggio di piacere, non credi?
Scegli la data di arrivo
› Last minute o early booking? Guarda subito le nostre offerte in Emilia